Consigli Estetici

Equilibrio cromatico ed equilibrio percettivo

L’occhio, in assenza di equilibrio cromatico (cioè in un ambiente dai colori fastidiosi), tenta di ricostruire un equilibrio al suo interno, creando nella retina i colori mancanti per ottenere un accordo armonico.

Questo esercizio ovviamente richiede al nostro occhio un certo stress che si può tradurre alla lunga in forme di malessere, prevalentemente nervosismo.
In una cultura come la nostra, che fa leva su una costante stimolazione dell’eccitazione, anche retinica, credo sia evidente il rischio di una società tendenzialmente schizoide e incapace di gustare la quiete, pregiudizialmente inquadrata come noia.

Spesso succede anche nelle camere da letto

e che per abitudine indotta si trasferisca questo modo di concepire l’arredo.

Nella nostra visione vorremmo incarnare l’idea di una visione omeopatica,

ovvero attuare quelle piccole variazioni nel quotidiano utili in seguito per generare più sostenute trasformazioni positive nel benessere di chi abita la propria casa.